L’Osservatorio Nazionale dei Contratti di Fiume del Ministero dell’Ambiente organizza un incontro per discutere su “LA PARTECIPAZIONE PUBBLICA NELLA GESTIONE DEI CORPI IDRICI. Il coinvolgimento dei portatori di interesse nei Contratti di Fiume”
Roma, 9 aprile 2019, Centro Congressi Fontana di Trevi

 

L’Osservatorio Nazionale dei Contratti di Fiume del Ministero dell’Ambiente organizza il 9 aprile a Roma l’incontro “LA PARTECIPAZIONE PUBBLICA NELLA GESTIONE DEI CORPI IDRICI. Il coinvolgimento dei portatori di interesse nei Contratti di Fiume” per approfondire, confrontarsi e discutere il tema della partecipazione pubblica nei processi decisionali sull’acqua con particolare riferimento ai processi di governance dei Contratti di Fiume.

Con questa iniziativa il Ministero dell’Ambiente intende favorire lo scambio di esperienze e il confronto tra  diversi soggetti pubblici e portatori di interesse privati, interessati alla gestione dei bacini e sottobacini idrografici.

Numerosi gli interventi e le presenze istituzionali della giornata tra cui quella del Sottosegretario di Stato all'Ambiente Salvatore Micillo, del Capo della Segreteria Tecnica del Ministro dell’Ambiente Tullio Berlenghi e del Direttore Generale di ISPRA, Alessandro Bratti. Nell’arco della tavola rotonda del pomeriggio saranno presenti anche il Capo della Segreteria Tecnica del Ministro dell’Agricoltura Luciano Nieto, il Direttore dell’ANBI Massimo Gargano e una rappresentanza  delle Associazioni ambientaliste.

L’evento è articolato in sessioni plenarie e tre sessioni parallele tematiche, organizzate in tavoli di discussione che, con l’ausilio di facilitatori, si confronteranno sui seguenti aspetti connessi alla partecipazione nei processi dei Contratti di Fiume:

  • analisi e messa in rete dei portatori di interesse;
  • informazione e comunicazione;
  • partecipazione e responsabilità.

Durante la giornata verranno presentati anche casi studio al fine di alimentare il dibattito con esperienze concrete e fornire ulteriori  approfondimenti e riflessioni.

L’incontro, finalizzato anche all’acquisizione di spunti e informazioni per la definizione di un documento di indirizzo sull’argomento, rappresenta una occasione per contribuire attivamente ai lavori dell’Osservatorio Nazionale dei Contratti di Fiume.

Al fine di favorire lo scambio di esperienze tra i diversi CdF  sui temi oggetto dell’evento  è prevista anche una “Sessione Poster multimediale”. Il materiale  deve essere trasmesso all’Osservatorio Nazionale dei Contratti di Fiume utilizzando i due modelli scaricabili al link di seguito riportato, da inviare a osservatoriocdf@creiamopa.sogesid.it entro il 2 aprile p.v.. I poster saranno proiettati durante l’evento.

Scarica il programma

Per partecipare registrati qui

Scarica la scheda e il format  per la presentazione della propria esperienza di CdF

Quando: 9 aprile 2019, ore 9.00 – 17.00

Dove: Roma, Centro Congressi Fontana di Trevi - Piazza della Pilotta, 4

Per informazioni logistiche: sogesid@pomilio.com

Per informazioni sui contenuti: osservatoriocdf@creiamopa.sogesid.it

 


A Campobasso l’ultima edizione del corso di formazione di base sui Contratti di Fiume organizzata dall’Osservatorio Nazionale dei Contratti di Fiume
12 - 14 marzo 2019

Dal 12 al 14 marzo l’Osservatorio Nazionale dei Contratti di Fiume sarà a Campobasso per la VIII e ultima edizione del corso di formazione di base sui Contratti di Fiume, organizzata in collaborazione con la Regione Molise.
Una ulteriore occasione per discutere insieme a soggetti pubblici ed amministrazioni regionali, quali Regioni, Autorità di distretto di bacino idrografico, Enti Parco, Comuni, Comunità Montane, di diagnostica partecipativa, previsione di scenari strategici e di elaborazione di programmi d’azione.

Il corso ha l’obiettivo di fornire le competenze fondamentali per l’utilizzo dei CdF, garantendo una diffusione di conoscenze, strumenti e competenze di base per la gestione di questi strumenti di programmazione strategica negoziata.

L’iniziativa formativa permetterà anche l’analisi e l’approfondimento di casi concreti e specifici del territorio, coinvolgendo i partecipanti in laboratori di learning by doing.

 


Roma 26 - 28 febbraio 2019 - L’Osservatorio Nazionale dei Contratti di Fiume organizza la VII edizione del corso di formazione di base sui Contratti di Fiume

L'Osservatorio Nazionale dei Contratti di Fiume organizza, in collaborazione con Sogesid S.p.A. e con la Regione Lazio, la VII edizione del corso di formazione di base sui Contratti di Fiume (CdF) che si è svolto a Roma nei giorni 26-28 febbraio 2019.

Sempre più spesso Amministrazioni Regionali, Enti Parco e Agenzie Regionali sono coinvolti nei processi dei Contratti di Fiume (CdF), rivestendo ruoli importanti all’interno di questi strumenti volontari di programmazione strategica e negoziata che perseguono la tutela, la corretta gestione delle risorse idriche e la valorizzazione dei territori fluviali, unitamente alla salvaguardia dal rischio idraulico, contribuendo allo sviluppo locale.

Il corso, articolato in tre giornate, come per le edizioni precedenti, prevede un’alternanza di lezioni frontali e laboratori di learning by doing, coinvolgendo i partecipanti in momenti di analisi e confronto su tematiche e casi specifici che riguardano il territorio, con l’obiettivo di garantire diffusione e omogeneità di conoscenze, strumenti e competenze di base per la gestione dei CdF.

I temi affrontati nell’arco delle tre giornate hanno riguardato la diagnostica partecipativa, la previsione di scenari strategici e l’elaborazione di programmi d’azione, al fine di fornire le competenze fondamentali per l’utilizzo dei CdF quali strumenti di programmazione strategica negoziata, in coerenza con quanto previsto dalla normativa vigente in materia ambientale (art. 68 bis decreto legislativo 152/06).

 


L’Osservatorio Nazionale dei Contratti di Fiume apre le attività del 2019 con la VI edizione del corso di formazione di base sui CdF – Bari 29 - 31 gennaio 2019

L’Osservatorio Nazionale dei Contratti di Fiume apre le sue attività nel 2019 con la VI edizione del corso di formazione di base sui CdF che si svolgerà a Bari dal 29 al 31 gennaio.

Tre giornate di corso, organizzate in collaborazione con la Regione Puglia, durante le quali si discuterà di diagnostica partecipativa, della previsione di scenari strategici e dell’elaborazione di programmi d’azione, quali fasi caratterizzanti un Contratto di Fiume. Il corso sarà, inoltre, un’occasione per esaminare casi concreti del territorio, al fine di analizzare e approfondire le azioni da intraprendere per la gestione dei bacini e sottobacini idrografici.

La metodologia adottata, come per le edizioni precedenti, favorirà il coinvolgimento attivo dei partecipanti grazie all’alternanza di lezioni frontali e laboratori di learning by doing, interessando le Amministrazioni Regionali, i Comuni, gli Enti Parco e le Agenzie Regionali in momenti di analisi e confronto sulle principali tematiche affrontante.

L’iniziativa rientra nel Progetto CReIAMO PA “Competenze e Reti per l’Integrazione Ambientale e per il Miglioramento delle Organizzazioni della PA”, realizzato dal MATTM con il supporto tecnico-scientifico e operativo di Sogesid S.p.A.

 


L’Osservatorio Nazionale dei Contratti di Fiume organizza la V edizione del corso di formazione di base sui Contratti di Fiume – Palermo 6 - 8 novembre 2018

L’Osservatorio Nazionale dei Contratti di Fiume è a Palermo dal 6 all’8 novembre per la V edizione del corso di formazione di base sui Contratti di Fiume, con lo scopo di favorire una maggiore conoscenza dello strumento dei CdF e garantire una sua diffusione in maniera coordinata su scala nazionale a favore di azioni sinergiche e condivise sia a livello centrale sia a livello periferico.

Le tre giornate, organizzate in collaborazione con la Regione Siciliana, saranno quindi un’importante occasione per discutere delle azioni da intraprendere per la gestione dei bacini e sottobacini idrografici, soffermandosi su tematiche come la diagnostica partecipativa, la previsione di scenari strategici e l’elaborazione di programmi d’azione quali fasi caratterizzanti un Contratto di Fiume.

La metodologia adottata prevedrà un’alternanza di lezioni frontali e laboratori di learning by doing, coinvolgendo le Amministrazioni Regionali, i Comuni, gli Enti Parco e le Agenzie Regionali in momenti di analisi e confronto su tematiche e casi specifici che riguardano il territorio, con l’obiettivo di garantire diffusione e omogeneità di conoscenze, strumenti e competenze di base per la gestione dei CdF

L’iniziativa, come le precedenti edizioni del corso, rientra nel Progetto CReIAMO PA “Competenze e Reti per l’Integrazione Ambientale e per il Miglioramento delle Organizzazioni della PA”, realizzato dal MATTM con il supporto tecnico-scientifico e operativo di Sogesid S.p.A.

 


Quarta edizione del Corso di formazione di base sui Contratti di Fiume – Genova 16 - 18 ottobre 2018

Nuova tappa per l’Osservatorio Nazionale dei Contratti di Fiume che dal 16 al 18 ottobre è a Genova con la quarta edizione del corso di formazione di base sui Contratti di Fiume.

Le tre giornate formative, organizzate in collaborazione con la Regione Liguria, verteranno sulla diagnostica partecipativa, la previsione di scenari strategici e l’elaborazione di programmi d’azione quali fasi principali in un Contratto di Fiume, coinvolgendo i partecipanti in una alternanza di lezioni frontali e momenti laboratoriali di learning by doing.

Come per le edizioni precedenti anche in questo caso l’obiettivo dell’Osservatorio Nazionale dei CdF è quello di garantire diffusione e omogeneità di conoscenze, strumenti e competenze di base per la gestione dei CdF coinvolgendo le Amministrazioni Regionali, le Autorità di Bacino distrettuale, gli Enti Parco, i Comuni e i Consorzi di Bonifica nella discussione ed analisi di casi concreti del territorio.

L’iniziativa, in programmazione a Genova presso la sede della Regione Liguria in via Fieschi 15, rientra nel Progetto CReIAMO PA “Competenze e Reti per l’Integrazione Ambientale e per il Miglioramento delle Organizzazioni della PA”, realizzato dal MATTM con il supporto tecnico-scientifico e operativo di Sogesid S.p.A.

Per vedere le Galleria fotografica clicca qui.

 


Terza edizione del Corso di formazione di base sui Contratti di Fiume – Napoli 2-4 ottobre 2018

Dal 2 al 4 ottobre, con la terza edizione del corso di formazione di base sui Contratti di Fiume (CdF), l’Osservatorio Nazionale dei Contratti di Fiume continua le sue attività formative per garantire diffusione ed omogeneità di conoscenze, strumenti e competenze di base per la gestione dei CdF quali strumenti di programmazione strategica negoziata.

Il corso, organizzato insieme alla Regione Campania, si articolerà in tre giornate e approfondirà tematiche come la diagnostica partecipativa, la previsione di scenari strategici e l’elaborazione di programmi d’azione.

In una alternanza di momenti di lezione frontale e momenti interattivi di laboratori e learning by doing, rappresentati della Regione Campania, dell'Autorità di bacino distrettuale dell'Appennino Meridionale, dell’Agenzia regionale protezione ambientale Campania (Arpac) e dell’Università di Napoli, con la guida di esperti del settore, si confronteranno su aspetti teorici di base e analizzeranno casi concreti del territorio.

L’iniziativa, che si svolgerà presso la sede della Regione Campania in Via Nuova Marina 19/C (Napoli), rientra nelle attività del Progetto CReIAMO PA “Competenze e Reti per l’Integrazione Ambientale e per il Miglioramento delle Organizzazioni della PA”, realizzato dal MATTM con il supporto tecnico-scientifico e operativo di Sogesid S.p.A.

 


Seconda edizione del Corso di Formazione di Base sui Contratti di Fiume – Catanzaro 26-28 giugno 2018

Continuano le attività di formazione organizzate dall’Osservatorio Nazionale dei Contratti di Fiume, al fine di garantire diffusione ed omogeneità nell’adozione di conoscenze e strumenti necessari per la gestione dei Contratti di Fiume.

La seconda tappa del corso di formazione di base sui Contratti di Fiume (CdF) si svolgerà a Catanzaro, dal 26 al 28 giugno, in quanto dedicato ai diversi soggetti pubblici coinvolti nell’applicazione dei Contratti di Fiume in Calabria. La metodologia formativa è quella già adottata nel primo corso, che si è tenuto all’inizio di giugno 2018 in Sardegna, che prevede l’alternanza di momenti di lezione frontale a momenti di learning by doing, favorendo così la partecipazione attiva e l’esperienza su casi concreti.

Rappresentanti di Enti regionali, di amministrazioni locali, istituzioni ed enti di ricerca si confronteranno per tre giorni sulla diagnostica partecipativa, la previsione di scenari strategici e l’elaborazione di programmi d’azione dei CdF.

L’iniziativa, che rientra nelle attività del Progetto CReIAMO PA “Competenze e Reti per l’Integrazione Ambientale e per il Miglioramento delle Organizzazioni della PA”, realizzato dal MATTM con il supporto tecnico-scientifico e operativo di Sogesid S.p.A., si svolgerà presso la Cittadella della Regione Calabria di Catanzaro (Località Germaneto).

 


Primo Corso di Formazione di Base sui Contratti di Fiume
Alghero 12-14 giugno 2018

Dal 12 al 14 giugno si svolgerà in Sardegna il primo corso di formazione di base sui Contratti di Fiume.

L’iniziativa formativa, organizzata dall’Osservatorio Nazionale dei Contratti di Fiume, si articolerà in tre giorni e mirerà all’acquisizione delle competenze di base per la gestione dei Contratti di Fiume, fornendo le conoscenze e gli strumenti necessari per i processi dei CdF.

Le tre giornate vedranno impegnati Rappresentati Regionali, di Comuni e Province, Autorità di Bacino, Rappresentanti di Consorzi di Bonifica, di Enti Parco e dell’Università di Sassari che, in un’alternanza di momenti di lezione frontale e di learning by doing, sotto la guida di esperti del settore approfondiranno e si confronteranno su temi quali la diagnostica partecipativa, la previsione di scenari strategici e l’elaborazione di programmi d’azione.

Il corso sarà ospitato nella splendida cornice di Alghero presso il Complesso Santa Chiara della Facoltà di Architettura dell’Università di Sassari (il 12 e 13 giugno) e presso il Parco di Porto Conte (il 14 giugno).

L’iniziativa si inserisce nell’ambito del Progetto CReIAMO PA “Competenze e Reti per l’Integrazione Ambientale e per il Miglioramento delle Organizzazioni della PA”, realizzato dal MATTM con il supporto tecnico-scientifico e operativo di Sogesid S.p.A..

 


Workshop – Milano 22 maggio 2018
Strumenti ed elementi per il monitoraggio dei Contratti di Fiume

L’Osservatorio Nazionale dei Contratti di Fiume, istituito presso il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare - del quale   fanno parte ISPRA, le Regioni, le Autorità di Bacino Distrettuali ed esperti in materia di Contratti di Fiume (CdF) – organizza a Milano, il 22 maggio 2018, un workshop finalizzato a definire la base metodologica in relazione alla quale l’Osservatorio procederà successivamente a definire i riferimenti nazionali per il monitoraggio dei Contratti di Fiume (in termini di qualità, di efficacia e di stato di avanzamento).

L’iniziativa si inserisce nell’ambito del Progetto CReIAMO PA “Competenze e Reti per l’Integrazione Ambientale e per il Miglioramento delle Organizzazioni della PA”, realizzato dal MATTM con il supporto tecnico-scientifico e operativo di Sogesid S.p.A., con l’obiettivo di migliorare la qualità e l’efficacia nell’attuazione delle politiche ambientali ai vari livelli di management.

La sede del workshop è presso la Regione Lombardia, in "Palazzo Lombardia", Piazza Città di Lombardia, 1, Milano - Nucleo 4 (Ingresso consigliato: N4 da Via Melchiorre Gioia n. 37) - 1° Piano - Sala "Biagi".

Regione Lombardia, prima Regione ad avere promosso in Italia i CdF, oltre ad ospitare l’evento supporta il Ministero, con il contributo anche di ERSAF Lombardia, nella realizzazione dello stesso.

Il workshop, rivolto ad amministrazioni, Istituzioni e/o Enti pubblici quali ad esempio le Regioni, Province, Comuni, Comunità montane, Enti parco, ARPA, prevede che i partecipanti siano coadiuvati nella discussione e nello scambio di informazioni da esperti del settore e da “facilitatori” per un’adeguata ed efficace organizzazione e dinamica dei lavori.

Essendo richiesta una buona esperienza sui processi di Contratti di Fiume (di lago, di costa, di laguna, ecc.) la partecipazione è prioritariamente rivolta alle Regioni che hanno consolidato processi in materia di Contratti di Fiume (Piemonte, Lombardia, Veneto, Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia, Toscana, Umbria, Marche, Lazio e Abruzzo) nonché alle Autorità di Bacino Distrettuali.

Programma