L’ Accordo

Il Ministero della Transizione Ecologica collabora con l’African Development Bank attraverso il contributo a 2 Fondi.

Nel dicembre 2015, l’Italia si è unita ai governi di Danimarca, Regno Unito e Stati Uniti aderendo al Sustainable Energy Fund for Africa (SEFA), il fondo fiduciario multi-donatori  istituito dall’African Development Bank per sostenere progetti di piccole e medie dimensioni in materia di rinnovabili ed efficienza energetica in Africa.L’Italia ha contribuito con 7,4 milioni di euro.

Il 31 ottobre 2019 il SEFA è stato convertito in un "fondo speciale", il SEFA 2.0 per meglio rispondere ai cambiamenti intercorsi nel mercato delle energie rinnovabili e dell’efficienza energetica, con la domanda crescente di una gamma più ampia di strumenti finanziari. Si sono aggiunti come Donatori Norvegia, Spagna, Svezia, Germania e il Nordic Development Fund.

    Obiettivi e risultati

• Sustainable Energy Fund for Africa (SEFA).  L'obiettivo generale del SEFA è quello di contribuire all'accesso universale all’energia pulita e sostenibile in tutto il continente africano entro il 2030, in linea con l'obiettivo di sviluppo sostenibile 7 “energia pulita ed accessibile” dell’agenda 2030. Gli interventi sono concentrati su tre aree tematiche: (1) Green Mini-Grids (GMG) per accelerare l'accesso all'energia alle popolazioni svantaggiate; (2) Green Baseload (GBL) per aumentare la penetrazione delle energie rinnovabili nei sistemi di alimentazione, con una forte attenzione alla stabilità del sistema e a fornire alternative all’utilizzo di combustibili fossili, con particolare attenzione alla distribuzione dell'energia solare nei paesi del Sahel. 3) Energy Efficiency (EE) per migliorare l'efficienza dei servizi energetici forniti attraverso una varietà di tecnologie e modelli di business, comprese la cucina pulita e i sistemi fotovoltaici residenziali. Gli obiettivi sono perseguiti mediante programmi di Assistenza Tecnica rivolti sia al settore privato che a quello pubblico e mediante Investimenti Agevolati, sotto forma di prestiti e strumenti azionari.
Il Fondo ha impegnato circa 80 milioni di dollari per sostenere 60 progetti che rappresentano circa 699 MW di nuova capacità di energia sostenibile da istallare e 1,7 miliardi di dollari di investimenti totali da utilizzare. La composizione del portafoglio è diversificata, includendo progetti sul fotovoltaico, idroelettrico, eolico, biomasse e geotermia ed è ben distribuito su tutto il continente africano, per un totale di 27 Paesi, di cui 14 in transizione.
Per approfondire

• Africa Climate Change Fund (ACCF). L'ACCF svolge un ruolo importante nel sostenere i paesi africani nell’accesso alla finanza sul clima e nel raggiungimento degli obiettivi stabiliti nei loro NDC (National Determined Contributions). Il principale obiettivo dei progetti consiste  nel rafforzamento delle capacità istituzionali dei governi beneficiari affinché realizzino progetti e programmi di ampia portata in grado di attirare  i finanziamenti internazionali sul clima, come ad esempio quelli del Green Climate Fund (GCF). L'ACCF è inoltre impegnata in attività volte a migliorare l'accesso alle informazioni sul clima, potenziare lo scambio di conoscenze tra paesi beneficiari, promuovere le conoscenze sulla finanza verde attraverso eventi di formazione e informazione. I beneficiari diretti dell’ACCF sono i governi africani, le organizzazioni non governative, i centri di ricerca, le istituzioni regionali con sede in Africa, i dipartimenti della stessa Banca e i consorzi costituiti da soggetti eleggibili. I progetti approvati ricevono i contributi del Fondo sotto forma di grants.
Il Fondo ha attualmente un portafoglio costituito da 15 progetti, per un importo complessivo pari a 8 milioni di USD.

Tutti i bandi di gara lanciati e le regole relative al procurement sono disponibili al link: http://www.afdb.org/en/projects-and-operations/procurement/
Per approfondire

 

   Aggiornamenti

    27/11/2020   Nuove opportunità di finanziamento
    

 

Contatti
Stefania Tomaselli
tomaselli.stefania@minambiente.it
Tel. 06 5722 8116

Giorgia Caropreso
AT Sogesid/MATTM
caropreso.giorgia@minambiente.it
g.caropreso@sogesid.it
Tel. 06 5722 8160

 

Documentazione
SEFA
- Accordo multidonatore SEFA (15 settembre 2014, EN)
- Annesso all’Accordo (27 novembre 2015, EN)

ACCF
- Accordo multidonatore ACCF (8 maggio, 2017, EN)
Presentazione del Fondo ACCF (2017)