La Commissione europea ha pubblicato il 4 aprile 2019 l’Invito a presentare proposte (Call for proposals) per l’annualità in corso per le diverse tipologie di progetti dei due sottoprogrammi di LIFE: il Sottoprogramma Ambiente e il Sottoprogramma Azione per il Clima.

Per il Sottoprogramma Ambiente, l’Invito riguarda le sovvenzioni di azioni dei progetti “Tradizionali” (buone pratiche, pilota, dimostrativi, informazione, sensibilizzazione e divulgazione) e Integrati. Per i progetti Preparatori e di Assistenza dei progetti integrati ambiente, la data di pubblicazione del Call non è ancora nota (entro Aprile).

Per il Sottoprogramma Azione per il Clima, l’Invito riguarda le sovvenzioni di azione dei progetti “Tradizionali” (buone pratiche, pilota, dimostrativi, informazione, sensibilizzazione e divulgazione) e Integrati. Per i progetti di Assistenza dei progetti integrati clima la data di pubblicazione del Call non è ancora nota (entro Aprile).

Le proposte possono essere presentate da persone giuridiche aventi sede legale nell’Unione europea.

I candidati possono rientrare in tre diverse categorie di beneficiari: 1) enti pubblici; 2) aziende private; 3) organizzazioni non a scopo di lucro, comprese le ONG.

Per predisporre le proprie proposte progettuali ed aderire al Call for proposal LIFE 2019 i proponenti devono utilizzare i documenti contenuti nei Fascicoli di candidatura disponibili in formato compresso (.zip). Ogni fascicolo contiene per ciascuna tipologia progettuale e settore prioritario (Ambiente, Natura, Governance e Informazione e Azione per il Clima), spiegazioni complete e dettagliate in materia di ammissibilità, procedure, tassi di cofinanziamento e altri dettagli rilevanti per aderire correttamente all’Invito.

Anche quest’anno è prevista la metodologia di presentazione a due fasi  per i progetti “tradizionali” del Sottoprogramma Ambiente  e per i progetti “integrati “ dei Sottoprogrammi Ambiente e Azione per il Clima. La descrizione della procedura in due fasi è contenuta nel Programma di Lavoro Pluriennale 2018-2020 e nelle pertinenti Linee Guida per i Candidati (Guidelines for Applicants).

Per i progetti “Tradizionali” è necessario creare e sottomettere le proposte utilizzando lo strumento on- line “eProposal” attraverso il portale ECAS. Per accedere al portale è necessario cliccare su questo link https://webgate.ec.europa.eu/eproposalWeb/

La procedura di trasmissione delle proposte relative ai progetti Integrati prevede che siano trasmesse, a mezzo posta o corriere, all’Autorità contrattuale (Executive Agency for Small and Medium-sized Enterprises - EASME) o alla Commissione europea seguendo le modalità illustrate nelle Linee Guida per i Candidati.

Si prega di notare che le condizioni stabilite in ciascun documento che compone i diversi fascicoli di candidatura saranno vincolanti per i candidati.

 

Progetti Tradizionali


Si intende per “progetti tradizionali” i progetti di buone pratiche, i progetti dimostrativi, i progetti pilota ed i progetti di informazione, sensibilizzazione e divulgazione di entrambi i sottoprogrammi (ENV e CLIMA).

I Progetti di buone pratiche sono progetti che applicano tecniche, metodi e approcci adeguati, efficaci sotto il profilo economico e all’avanguardia, tenendo conto del contesto specifico del progetto.

I Progetti Dimostrativi, sono progetti che mettono in pratica, sperimentano, valutano e diffondono azioni, metodologie o approcci che sono nuovi o sconosciuti nel contesto specifico del progetto, come ad esempio sul piano geografico, ecologico o socioeconomico, e che potrebbero essere applicati altrove in circostanze analoghe.

I Progetti Pilota, sono progetti che applicano una tecnica o un metodo che non è stato applicato e testato/sperimentato prima, o altrove, e che offrono potenziali vantaggi ambientali o climatici rispetto alle attuali migliori pratiche e che possono essere applicati successivamente su scala più ampia in situazioni analoghe.

I Progetti di Informazione, sensibilizzazione e divulgazione, sono progetti volti a sostenere la comunicazione, la divulgazione di informazioni e la sensibilizzazione nell’ambito dei Sottoprogrammi Ambiente e l’Azione per il clima.

Per le sovvenzioni di azioni dei progetti tradizionali nell’ambito della Call for proposals LIFE 2019 sono a disposizione 282.660.000 Euro (224.960.000 Euro per il Sottoprogramma Ambiente e 57.700.000 Euro per il Sottoprogramma Azione per il Clima). Almeno il 60,5% delle risorse di bilancio dedicate a progetti sostenuti mediante sovvenzioni di azioni nel Sottoprogramma Ambiente sarà destinato a progetti per la conservazione della Natura e della Biodiversità.

Fascicoli di candidatura progetti tradizionali del Sottoprogramma Ambiente:

 

Come descritto nelle Guidelines for applicants, nella formulazione di proposte di progetti tradizionali del settore prioritario “Natura e Biodiversità” del sottoprogramma Ambiente esistono alcuni casi specifici in merito ai quali è richiesto obbligatoriamente ai proponenti il sostegno formale dell’autorità nazionale competente per la protezione della natura, la tutela della biodiversità e la Rete Natura 2000 (per l’Italia la Direzione generale per la protezione della natura e del mare del MATTM – DG PNM) o, talvolta, la sua partecipazione ai progetti in qualità di beneficiario associato. Vi possono essere, inoltre, delle proposte progettuali per le quali il coinvolgimento dell’autorità nazionale competente o il suo sostegno non sono richiesti in maniera obbligatoria, ma sono consigliabili e, in molti casi, vengono comunque richiesti successivamente in fase di valutazione delle proposte.

I candidati sono invitati a valutare attentamente se debbano o ritengano opportuno richiedere il sostegno formale o la partecipazione dell’autorità nazionale competente alle loro proposte progettuali.

Tale valutazione dovrà essere compiuta anche da tutti i beneficiari associati dei diversi Stati membri dell’UE partecipanti nell’ipotesi di progetti transnazionali, nei confronti delle rispettive autorità nazionali competenti.

Cliccate qui per conoscere nel dettaglio le casistiche di cui sopra e le tempistiche della procedura che i proponenti italiani devono seguire per richiedere il sostegno formale della DG PNM (Modulo A8 -  modulo non richiesto nella FASE 1) o la sua partecipazione alle proposte progettuali in qualità di beneficiario associato (Modulo A4).

Per predisporre le proprie proposte progettuali ed aderire al Call for proposal LIFE 2019 i proponenti devono utilizzare i documenti contenuti nei “fascicoli di candidatura” disponibili in formato compresso (.zip). Ogni fascicolo contiene per ciascuna tipologia progettuale e settore prioritario (Ambiente, Natura, Governance e Informazione e Azione per il Clima), spiegazioni complete e dettagliate in materia di ammissibilità, procedure, tassi di cofinanziamento e altri dettagli rilevanti per aderire correttamente all’Invito. Utili anche le FAQ predisposte dalla Commissione europea.

Cronoprogramma indicativo dei progetti tradizionali del Sottoprogramma Ambiente

4 Aprile 2019

Pubblicazione dell’Invito a presentare le proposte

17 Giugno 2019 ore 16.00
(ora locale di Bruxelles)

Scadenza presentazione della descrizione di massima (Concept note) via eProposal per proposte Ambiente ed uso efficiente delle risorse

20 Giugno 2019 ore 16.00
(ora locale di Bruxelles)

Scadenza presentazione della descrizione di massima (Concept note) via eProposal per proposte Natura e Biodiversità

20 giugno 2019 ore 16.00
(ora locale di Bruxelles)

Scadenza presentazione della descrizione di massima (Concept note) via eProposal per proposte Governance e Informazione

Ottobre 2019

Notifica ai proponenti dei progetti ammessi alla seconda fase

Febbraio 2020

Scadenza presentazione proposta dettagliata (Full proposal) via eProposal

Febbraio - Giugno 2020 

Valutazione e Revisione delle proposte

Luglio 2020

Firma della convenzione di sovvenzione

01 Settembre 2020

Possibile data di avvio dei progetti ENV e GIE (Periodo di ammissibilità)

01 Settembre 2020

Possibile data di avvio dei progetti NAT e BIO (Periodo di ammissibilità)

 

Fascicolo di candidatura progetti tradizionali del Sottoprogramma Azione per il Clima

Cronoprogramma indicativo dei progetti tradizionali del Sottoprogramma Azione per il Clima

18 Aprile 2018

Pubblicazione dell’Invito a presentare le proposte

12 Settembre 2019 ore 16.00 (ora locale di Bruxelles)  

Scadenza presentazione proposta dettagliata (Full proposal) via eProposal

Settembre 2019 - Maggio  2020

Valutazione e revisione delle proposte

Maggio 2020

Firma della convenzione di sovvenzione

1 giugno 2020

Possibile data di avvio dei progetti (Periodo di ammissibilità)

 

 

Progetti Integrati


I Progetti Integrati sono progetti finalizzati ad attuare su una vasta scala territoriale, in particolare regionale, multi-regionale, nazionale o transnazionale, piani di azione o strategie ambientali o climatiche previsti dalla legislazione dell'Unione in materia di ambiente o clima, elaborati dalle autorità degli Stati membri principalmente nei settori della natura, dell'acqua, dei rifiuti, dell'aria, nonché della mitigazione dei cambiamenti climatici e dell'adattamento ai medesimi, garantendo nel contempo la partecipazione delle parti interessate e promuovendo il coordinamento e la mobilitazione di almeno un’altra fonte di finanziamento (FESR, FEASR, ecc.). Beneficiari coordinatori dei progetti integrati possono essere le autorità pubbliche preposte a dare attuazione a tali piani o strategie.

I progetti Integrati sono previsti sia per il Sottoprogramma Ambiente, sia per il Sottoprogramma Azione per il Clima.

La dotazione indicative del Call 2019 per i Progetti integrati è pari a 97 Milioni di Euro per il Sottoprogramma Ambiente e 26 Milioni di Euro per il Sottoprogramma Azione per il Clima

4 Aprile 2019

Pubblicazione dell’Invito a presentare le proposte

5 settembre 2019 

Scadenza presentazione della descrizione di massima (Concept note) all’EASME a mezzo posta o corriere

Novembre 2019

Notifica ai proponenti dei risultati della valutazione. Invito a presentare la proposta dettagliata (Full proposal)

14 marzo 2020

Scadenza presentazione proposta dettagliata (Full proposal) all’EASME a mezzo posta o corriere

Marzo - Maggio 2020 

Valutazione delle proposte

Giugno – Luglio 2020

Revisione delle proposte

Ottobre 2020

Firma della convenzione di sovvenzione

 

Progetti Assistenza tecnica


Si intendono per Progetti di assistenza i progetti che forniscono, mediante sovvenzioni per azioni, un sostegno finanziario per aiutare i richiedenti ad elaborare i progetti integrati e, in particolare per garantire che tali progetti siano conformi alle tempistiche e ai requisiti tecnici e finanziari del programma LIFE in coordinamento con altri fondi (FESR, FEASR, ecc.).

4 Aprile 2019

Pubblicazione dell’Invito a presentare le proposte

12 Giugno 2019

Scadenza presentazione elettronica della proposta (Full proposal) all’EASME via https://bit.ly/2IsLVc7

Giugno – Agosto 2019

Valutazione delle proposte

Settembre 2019

Notifica ai proponenti dei risultati della valutazione

Ottobre/Novembre 2019

Firma della convenzione di sovvenzione

1 Novembre 2019

Possibile data di avvio dei progetti (Periodo di ammissibilità)

 

Progetti Preparatori


I progetti preparatori sono progetti per soddisfare esigenze specifiche per lo sviluppo e l'attuazione della politica e della legislazione dell'Unione in materia di ambiente e clima identificate dalla Commissione europea in cooperazione con gli Stati membri.

 

24 Maggio 2019

Pubblicazione dell’Invito a presentare le proposte

24 Settembre 2018 ore 16.00 (ora locale di Bruxelles)

Scadenza presentazione proposta dettagliata (Full proposal) alla Commissione Europea a mezzo posta o corriere (CD-ROM or DVD)

Ottobre - Novembre 2019

Valutazione delle proposte e revisione delle proposte

Novembre - Dicembre 2019

Firma della convenzione di sovvenzione

3 Dicembre 2018

Possibile data di avvio dei progetti (Periodo di ammissibilità)