Tu sei qui

Dipartimento per il personale, la natura, il territorio e il Mediterraneo (DiPENT)

Capo Dipartimento: Dott. Renato Grimaldi

Il Dipartimento per il personale, la natura, il territorio e il Mediterraneo cura le competenze del Ministero in materia di tutela del patrimonio naturalistico e del mare, di salvaguardia del suolo e dell’acqua, nonché delle politiche per l’innovazione, il personale e la partecipazione.

  • Il Dipartimento esercita, nelle materie di spettanza del Ministero, fatte salve le specifiche competenze attribuite al Dipartimento per la transizione ecologica e gli investimenti verdi, le competenze in materia di: aree protette terrestri, inclusi i Parchi nazionali e la Rete Natura 2000; la salvaguardia nazionale e internazionale degli ecosistemi e tutela della biodiversità, della flora e della fauna e dei servizi ecosistemici; valorizzazione dei patrimoni naturalistici materiali e immateriali; promozione delle zone economiche ambientali; riduzione dei rischi derivanti da prodotti chimici e OGM; difesa del mare e delle coste; protezione degli ecosistemi marini e costieri; attuazione della Strategia marina e della Convenzione di Barcellona per il Mar Mediterraneo; pianificazione spaziale marittima; coordinamento delle Autorità di bacino; prevenzione e mitigazione del dissesto idrogeologico; difesa del suolo; promozione delle politiche per l’acqua quale bene comune; tutela delle risorse idriche; innovazione tecnologica e digitalizzazione; relazioni con il pubblico e informazione ambientale; benessere organizzativo, formazione e qualificazione del personale; relazioni sindacali e contenzioso; bilancio e trattamento economico; logistica.
  • Il Dipartimento, altresì, cura le tematiche dell’educazione e della formazione ambientale, dell’informazione ambientale e della comunicazione istituzionale del Ministero, anche coordinando le attività svolte dalle Direzioni nelle materie di rispettiva competenza; la raccolta, in raccordo con l’ISPRA e l’Istituto nazionale di statistica (ISTAT), di dati statistici anche al fine dell’attività istruttoria per la presentazione della Relazione sullo stato dell’ambiente nelle materie di competenza; la vigilanza nei confronti dell’ISPRA e il controllo analogo nei confronti delle società in-house determinandone i criteri, nonché i procedimenti di riconoscimento e di verifica delle associazioni ambientaliste ai sensi dell’articolo 13 della legge 8 luglio 1986 n. 349.
  • Nelle materie di propria competenza il Dipartimento supporta la partecipazione del Ministro, per il tramite dell’ufficio di Gabinetto, al Comitato interministeriale per la programmazione economica (CIPE), alla cabina di regia “Strategia Italia” di cui all’articolo 40 del decreto-legge 28 settembre 2018, n. 109, convertito, con modificazioni, dalla legge 16 novembre, n. 130, e agli altri comitati interministeriali, comunque denominati, operanti presso la Presidenza del Consiglio dei ministri, assicurando, altresì, il collegamento con il Nucleo di consulenza per l’attuazione delle linee guida per la regolazione dei servizi di pubblica utilità (NARS); elabora, in raccordo con l’Ufficio di Gabinetto, l’allegato al Documento di economia e finanza (DEF) sui temi di competenza del Ministero, del Programma Nazionale di Riforma (PNR) e gli altri atti strategici nazionali; sovrintende alla definizione delle politiche di coesione, agli strumenti finanziari europei, alla programmazione regionale unitaria e alla gestione di ogni altro fondo europeo di competenza del Ministero; coordina le azioni per il monitoraggio, il controllo e la risoluzione delle situazioni di crisi e di emergenza ambientale a contenuto trasversale ed interdirezionale, ferme restando le azioni di primo intervento poste in essere dalle competenti direzioni.

Il Dipartimento per il personale, la natura, il territorio e il Mediterraneo (DiPENT) è articolato nei seguenti quattro uffici di livello dirigenziale generale:

 

Per l’espletamento dei compiti ad esso demandati, il Dipartimento è articolato nei seguenti due uffici di livello non generale:

Divisione I – Bilancio, trasparenza, studi e ricerche

Dirigente: Avv. Pietro Cucumile 

  • Ciclo della programmazione, bilancio, Documento di economia e finanza (DEF) Programma Nazionale di Riforma (PNR), trasparenza ed anti-corruzione;
  • Studio, ricerca e analisi comparate, analisi statistiche nelle materie di competenza del Dipartimento;
  • Monitoraggio e verifica, in collaborazione con l’Ufficio di Gabinetto, dello stato di attuazione della direttiva ministeriale relative alle linee prioritarie di indirizzo; attività normativa e monitoraggio, in collaborazione con l’Ufficio legislativo, dello stato di attuazione della normativa vigente nelle materie di competenza delle direzioni generali del Dipartimento; monitoraggio e verifica delle procedure d’infrazione di competenza.

Divisione II – Coordinamento operativo ed Unità emergenziale

Dirigente ad interim: Avv. Pietro Cucumile

  • Supporto al Capo Dipartimento nelle attività di coordinamento, incluso il monitoraggio sull’espletamento delle funzioni attribuite alle Direzioni, anche per assicurare la stretta integrazione tra le attività degli uffici;
  • Azioni per il monitoraggio, il controllo e la risoluzione delle situazioni di crisi ed emergenza ambientale e supporto alla partecipazione del Ministro, per il tramite dell’Ufficio di Gabinetto, al CIPE, alle cabine di regia “Strategia Italia” e “Benessere Italia” e agli altri comitati interministeriali presso la Presidenza del Consiglio dei ministri;
  • Supporto agli Uffici di diretta collaborazione del Ministro per il cerimoniale di Stato e le procedure connesse alle benemerenze ambientali e alle onorificenze della Repubblica.

 


Archivio precedente organizzazione