Tu sei qui

Driving Ambition. Facciamo il punto - La sintesi per partecipare a “Disegna il clima”

Giovani attivisti del Nord e del Sud del mondo si sono ritrovati (virtualmente) insieme ad alcuni “veterani” della politica per una discussione speciale dedicata a “Driving Climate Ambition”. Il webinar ha fornito uno spazio in cui governo, settore privato e leader giovanili si sono confrontati sull'”ambizione climatica". Ma cos'è esattamente l'ambizione climatica? L'ambizione climatica probabilmente ha significati diversi per le diverse parti interessate. Ma forse c’è un nucleo comune: attenzione alle persone, azioni concrete e responsabilità. E’ a questo nucleo comune che dobbiamo puntare, soprattutto se vogliamo fare di più in favore dei più vulnerabili.

Come abbiamo sentito in prima persona da Nisreen Elsaim, presidente del Gruppo consultivo per i giovani sul cambiamento climatico del Segretario generale delle Nazioni Unite, la crisi climatica sta colpendo duramente il suo paese d'origine, il Sudan, e la necessità di agire è urgente. Ecco perché Elsaim e il suo Gruppo chiedono soluzioni innovative fuori dagli schemi e un ripensamento delle nostre attuali strutture "business as usual", che non aiutano coloro che sono attualmente lasciati indietro.

Un messaggio del Segretario generale delle Nazioni Unite António Guterres ha rafforzato questa idea, considerando la crisi climatica come "la questione più urgente del nostro tempo", soprattutto per le giovani generazioni. Le sue parole non erano un invito alla resa, ma piuttosto un chiaro invito a spingere per un'azione per il clima efficace, sostenibile e inclusiva.

E come può concretizzarsi questa azione per il clima?

La discussione ha convenuto che la cooperazione intergenerazionale a tutti i livelli è fondamentale per guidare l'ambizione. In quest'ottica, il Ministro italiano dell'Ambiente, del Territorio e del Mare, Sergio Costa, ha annunciato i temi degli incontri del prossimo anno a Milano con l’obiettivo di preparare la COP26 (Glasgow, novembre 2021). La cooperazione intergenerazionale è una strada verso la COP26 aperta a istruzione, scienza, azione per il clima e altro ancora.

Questo spirito di cooperazione è stato colto bene da Maximo Mazzocco, Eco House & Climate Alliance, Argentina, che ci ha raccontato come i giovani, in Argentina, stiano guidando l'azione per il clima attraverso la società civile, puntando sui punti in comune,  piuttosto che soffermarsi sulle differenze.

Sempre più paesi si stanno impegnando a ridurre le emissioni nette entro il 2050 e Halla Tómasdóttir, AD di The B Team, ha raccontato come il lavoro della sua organizzazione stia contribuendo a portare l'attenzione verso il clima nel settore privato. Gli investitori e le aziende devono essere ritenuti responsabili delle proprie emissioni e del proprio impatto e il confronto con i leader del settore sarà molto utile per incentivare il miglioramento continuo.

Anche le azioni individuali catalizzano l'ambizione. Nelle parole di Tómasdóttir: “Non sottovalutare mai i tuoi sforzi come giovane. Puoi cambiare l'agenda pubblica. Porta i tuoi valori al tavolo delle discussioni. Punta ad andare verso giusta direzione: fare di più ".

Luisa Neubauer di Fridays for Future Germany ha sottolineato che i giovani si stanno interrogando sulle questioni climatiche come mai prima d'ora e ritengono che i decisori pubblici siano responsabili per le attuali e future politiche.

C'è sempre di più da discutere quando si tratta di coinvolgimento significativo dei giovani, trasparenza e responsabilità condivisa. Ma ogni discussione è sempre un inizio: abbiamo bisogno di un'azione reale se vogliamo sconfiggere la crisi climatica. Abbiamo tutti un ruolo da svolgere, sia che rappresentiamo il governo, il settore privato o la società civile. Dobbiamo lavorare insieme per ridurre le emissioni, raggiungendo e andando oltre gli obiettivi dell'Accordo di Parigi senza ambivalenze o esitazioni.

Per approfondire:
https://www.minambiente.it/pagina/verso-la-cop26-conferenza-preparatoria-ed-evento-giovani-youth4climate-driving-ambition

Versione inglese:
https://www.connect4climate.org/initiative/revisit-ep-6-youth4climatelive-thelowdown-blog