Tu sei qui

Impronta Ambientale

Programma per la valutazione dell'impronta ambientale

 

English Version  English Version

 

Il Ministero dell’Ambiente ha avviato nel 2011 un intenso programma per la valutazione dell’impronta ambientale dei prodotti/servizi/organizzazioni, che oggi si consolida, in linea con la sperimentazione PEF (Product Environmental Footprint) a livello europeo, come buona pratica di collaborazione pubblico-privato, con il coinvolgimento di oltre 200 soggetti, tra aziende, comuni e università.

L’iniziativa è volta a promuove gli impegni volontari da parte delle imprese sulla valutazione delle performance ambientali e sulla riduzione delle emissioni di gas a effetto serra, che assumono un ruolo sempre più significativo per il rafforzamento delle azioni previste dalle norme e dalle politiche governative nell’ambito del Protocollo di Kyoto e del “Pacchetto Clima-Energia”, nonché nella recente approvazione del pacchetto europeo sull’economia circolare.

È possibile aderire al Programma attraverso la sigla di un accordo volontario con il Ministero dell’Ambiente. Nel 2011 e nel 2013 sono state anche aperte procedure di selezione pubblica. L'obiettivo del Progetto è individuare i migliori criteri di “carbon management” e sostenere l'attuazione di tecnologie a basse emissioni e buone pratiche nei processi di produzione e consumo nell’intero ciclo di vita dei prodotti/servizi. L’iniziativa rappresenta:

  • un driver di competitività per il sistema delle aziende italiane che tiene conto dell’importanza dei requisiti “ecologici” dei prodotti nel mercato interno e internazionale,
  • uno stimolo per la revisione dei sistemi di gestione dei cicli di produzione e distribuzione,
  • un’opportunità per creare una nuova consapevolezza nel consumatore verso scelte più responsabili e comportamenti virtuosi.

 

  

 

Presentazione video del Programma per la valutazione dell'Impronta Ambientale