Tu sei qui

Incarichi amministrativi di vertice

(Segretario Generale/Dirigenti di livello dirigenziale generale)
Per «incarichi amministrativi di vertice», secondo la definizione normativa di cui all’articolo 1, comma 2, lett. i), del decreto legislativo 8 aprile 2013, n. 39, si intendono “gli incarichi di livello apicale, quali quelli di Segretario generale, capo Dipartimento, Direttore generale o posizioni assimilate nelle pubbliche amministrazioni e negli enti di diritto privato in controllo pubblico, conferiti a soggetti interni o esterni all'amministrazione o all'ente che conferisce l'incarico, che non comportano l'esercizio in via esclusiva delle competenze di amministrazione e gestione”.

Ai sensi dell’art. 14, comma 1 bis, del decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33 “Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni” in questa sezione vengono pubblicate e aggiornate, le informazioni relative ai titolari di incarichi dirigenziali di livello dirigenziale generale, a qualsiasi titolo conferiti.

I dati oggetto della pubblicazione, riguardano, per ciascun soggetto incaricato:

a) l'atto di conferimento dell'incarico con l’indicazione della durata dell’incarico ( link all’atto di conferimento)

b) il curriculum vitae;

c) i compensi di qualsiasi natura connessi all’assunzione dell’incarico; gli importi di viaggio di servizio e missioni pagati con fondi pubblici;

d) dati relativi all’assunzione di altre cariche, presso enti pubblici o privati, ed i relativi compensi a qualsiasi titolo corrisposti;

e) gli altri eventuali incarichi con oneri a carico della finanza pubblica e i compensi spettanti;

f) le dichiarazioni di cui all'articolo 2,  della  legge  5  luglio 1982, n. 441, nonche' le attestazioni e  dichiarazioni  di  cui  agli articoli 3 e 4 della medesima legge,  come  modificata  dal  presente decreto, limitatamente al soggetto, al  coniuge  non  separato  e  ai parenti entro il secondo grado, ove gli stessi vi  consentano.  Viene in ogni caso data evidenza al mancato consenso. Alle informazioni  di cui alla presente lettera concernenti soggetti diversi  dal  titolare dell'organo di indirizzo politico non si applicano le disposizioni di cui all'articolo 7.

Per ciascun incarico conferito e inserito vengono altresì pubblicate in tale ambito:

  • gli eventuali atti di accertamento della violazione delle disposizioni del medesimo decreto n. 39/2013 (art. 18, comma 5, dello stesso d. lgs. n. 39/2013);
  • le dichiarazioni circa la insussistenza delle cause di inconferibilità e/o incompatibilità previste dal medesimo decreto (art. 20 del decreto legislativo 8 aprile 2013, n. 39);
  • il Ruolo dei dirigenti di livello dirigenziale generale
  •  il numero e la tipologia dei posti di funzione disponibili nella dotazione organica ed i relativi criteri di scelta (art.19, comma 1-bis, del d. lgs. 30 marzo 2001, n. 165).