L’ Accordo

Il 4 settembre 2017, il Ministero dell’Ambiente italiano e il Ministero dell’Energia della Repubblica del Kazakistan hanno firmato un Protocollo di Intesa per sulla cooperazione in materia di vulnerabilità al cambiamento climatico, gestione del rischio, adattamento e mitigazione.

Il Ministero dell’Ambiente italiano co-finanzierà le attività approvate nell’ambito del Protocollo con un ammontare massimo di 2 milioni di euro.

Il Protocollo prevede numerose aree di possibile collaborazione tra cui:

• raccolta, analisi e diffusione dei dati meteorologici al fine di osservare e misurare l’impatto dei cambiamenti climatici sui settori economici potenzialmente vulnerabili dell’economia della regione, come agricoltura, sanità e turismo;
• attuazione, monitoraggio, rendicontazione e comunicazione dei Contributi Nazionali Volontari (NDC);
• stimolo e diffusione alla diffusione delle tecnologie a basse  emissioni di carbonio;
• promozione delle energie rinnovabili e dell'efficienza energetica;
• Edilizia sostenibile;
• formazione e sensibilizzazione in materia di mitigazione e adattamento ai cambiamenti climatici globali;
• trasporto sostenibile;
• conservazione degli ecosistemi e miglioramento della copertura forestale;
• gestione integrata delle risorse idriche;
• gestione dei rifiuti.

    Il Piano di Lavoro

Il Piano di Lavoro di medio termine, approvato il 25 gennaio 2019, prevede che i progetti approvati potranno promuovere le seguenti attività:

• sviluppo congiunto e attuazione di progetti sostenuti da finanziamenti ambientali internazionali nel settore del controllo delle emissioni di gas serra, compresi il supporto sul quadro legislativo, la valutazione delle attività degli organismi statali, lo scambio di quote di emissioni. Particolare attenzione sarà data alla  preparazione delle proposte per il Green Climate Fund (inclusi il readiness funding, il rqfforzamento delle National Designated Authorities, l’assistenza tecnica per la preparazione di progetti  tenendo conto anche della nuova procedura di accesso semplificata-SAP, ecc.);

• sviluppo del registro delle unità di carbonio con collegamento ai registri delle transazioni internazionali e adeguamento ai requisiti della legislazione nazionale e finalizzazione dell'inventario nazionale sulle emissioni di gas serra nel quadro dell'UNFCCC;

• studio di fattibilità per lo sviluppo di un software specializzato per il commercio di unità di carbonio in Kazakhstan, tenendo conto delle norme europee e dell'esperienza internazionale e formazione di esperti nazionali sui sistemi di scambio delle emissioni di carbonio, in base al quadro europeo di ETS;

• implementazione di un sistema di geo-portale per informazioni territoriali basato su standard internazionali/europei per la classificazione della copertura del suolo, con integrazione di dati satellitari e aerei (ad es. Land Cover/Use, Land Motion, DTM/DSM aerial LiDAR, ecc.) incluse informazioni pertinenti su questioni relative ai cambiamenti climatici (ad esempio proiezione di gas serra, alluvioni, qualità dell'aria, previsione di innalzamento del degrado del suolo, ecc.) per la gestione del territorio, attuazione delle attività di cambiamento climatico, VAS, VIA e altri usi pertinenti;

• sviluppo e aggiornamento di scenari economici e relativi al cambiamento climatico, comprese valutazioni sui costi dell'inattività;

• sviluppo e attuazione di progetti "verdi", tra cui l'impronta di carbonio, l'efficienza energetica, l'adattamento ai cambiamenti climatici, la gestione sostenibile dei rifiuti, anche sostenendo il coinvolgimento di società italiane;

• condivisione di esperienze e sviluppo di programmi educativi sull'ambiente per scolari e studenti e promozione di eventi culturali bilaterali dedicati alla Giornata mondiale dell'ambiente.

    I progetti in corso

Supporting the implementation of the Memorandum of Understanding on Cooperation in the Fields of Climate Change Vulnerability, Risk Assessment, Adaptation and Mitigation. Il progetto garantirà il supporto finanziario per la partecipazione di esperti kazachi a eventi internazionali e a riunioni bilaterali, incluso Ecomondo 2019-2020, COP25 e 26 e le riunioni del Comitato Congiunto.

 

    Aggiornamenti

   25/01/2019   Seconda riunione del Comitato Congiunto
   17/11/2017   Prima riunione del Comitato Congiunto: 2 milioni al Kazakistan per i progetti di contrasto e adattamento al cambiamento climatico

 

 

Contatti
Massimo Cozzone
cozzone.massimo@minambiente.it
Tel. 06 5722 8141

Alessandra Fidanza
AT Sogesid
fidanza.alessandra@minambiente.it
Tel. 06 5722 8170

Documentazione
- Protocollo d'Intesa Italia - Kazakistan (4 settembre 2017, EN, IT, RU, Kazako)
- Accordo finanziario Kazakistan (17 novembre 2017, EN
- Piano di Lavoro Kazakistan (25 gennaio 2019, EN)

 

Galleria fotografica

1 2
Astana, 4 settembre 2017 – La sottosegretaria Barbara Degani, il sottosegretario del Ministero dello Sviluppo Economico, Ivan Scalfarotto, e il viceministro dell’Energia della Repubblica del Kazakistan, Sadibekov, durante la firma del Protocollo di Intesa

 

1 2
Astana, 4 settembre 2017 – Alcuni momenti del “Business Forum"

 

1 2
Astana, 3 settembre 2017 – Alcuni momenti del seminario “Future Energy in environmental development cooperation. The Italian contribution”