Tu sei qui

LQS - Piattaforma delle Conoscenze – Capitalizzazione delle esperienze e disseminazione dei risultati per la replicabilità di buone pratiche per l’ambiente e il clima

 

LQS - Piattaforma delle Conoscenze – Capitalizzazione delle esperienze e disseminazione dei risultati per la replicabilità di buone pratiche per l’ambiente e il clima

La linea di intervento prevede l’aggiornamento e l’implementazione delle funzionalità della “Piattaforma delle conoscenze” a supporto del rafforzamento delle capacità tecniche e progettuali delle Amministrazioni regionali per la realizzazione degli interventi afferenti agli Obiettivi Tematici (OT 4-5-6 dell’Accordo di Partenariato) a finalità ambientale diretta, mediante trasferimento delle buone pratiche della Piattaforma. Al fine di aumentare la conoscenza di quanto ad oggi attuato in tema di protezione dell’ambiente e di lotta ai cambiamenti climatici, la Piattaforma sarà integrata con le buone pratiche in campo ambientale finanziate dai programmi a gestione diretta della Commissione europea (LIFE, CIP Eco innovazione, 7° PQR, Horizon 2020 ecc.) che possano aver attinenza con la nuova programmazione regionale.

La “Piattaforma delle Conoscenze” è uno strumento di Knowledge Management, un sito web dinamico collegato al portale del Ministero dell’Ambiente, realizzato per la capitalizzazione e la condivisione dei risultati dei progetti italiani, finanziati con fondi europei, che hanno sperimentato con successo soluzioni, tecniche, metodologie ed approcci in materia di ambiente e clima ed hanno contribuito a migliorare la base delle conoscenze. La Piattaforma mira a favorire l’utilizzo di modelli, linee guida, metodologie e strumenti messi a punto nelle diverse esperienze progettuali, nell’attuazione dei programmi cofinanziati dai Fondi SIE e rappresenta il principale strumento per capitalizzare le esperienze maturate in Italia che saranno oggetto delle attività di rafforzamento della capacità amministrativa e tecnica delle ADG dei Programmi operativi.

La Linea di intervento ha realizzato un’analisi delle azioni di carattere ambientale dei POR FESR 2014/2020, un confronto critico con le buone pratiche dei progetti finanziati dai programmi a gestione diretta della Commissione europea presenti nella Piattaforma, al fine di individuare le soluzioni più adatte ad essere condivise e implementate dall’ufficio tecnico competente oppure ad essere oggetto di specifici bandi. Gli esiti del processo di analisi sono stati raccolti all’interno del Kit di replicabilità delle buone pratiche per l’ambiente e il clima. Un’opportunità per la programmazione regionale 2014-2020.

Seguiranno azioni di condivisione e scambio tra i soggetti titolari delle buone pratiche e i potenziali “replicatori” (Regioni, gli Enti locali e altri attori), attraverso la realizzazione di seminari, incontri tematici, study visit e iniziative di affiancamento istituzionale on demand.

Risultati attesi

I risultati che si intende raggiungere sono:

•  Rafforzamento delle capacità tecniche e progettuali degli uffici responsabili della governance ambientale.
•  Incremento della diffusione delle buone pratiche in tema di protezione dell’ambiente e di lotta ai cambiamenti climatici.
•  Miglioramento del rispetto della legislazione e della politica ambientale.

 

Eventi


Ambiente-Clima: il 31 gennaio evento di lancio della linea di intervento LQS del Progetto “Mettiamoci in RIGA” sulla Piattaforma delle Conoscenze

Il 31 gennaio a Roma, presso l’Auditorium del Ministero dell’Ambiente (inizio ore 10.30), si svolgerà l’evento di lancio della linea d’intervento LQS “Piattaforma delle Conoscenze – Capitalizzazione delle esperienze e disseminazione dei risultati per la replicabilità di buone pratiche per l’ambiente e il clima” del Progetto “Mettiamoci in RIGA - Rafforzamento Integrato della Governance Ambientale” a valere sul PON Governance e capacità istituzionale 2014-2020. L’iniziativa è rivolta a Regioni e Province Autonome, alle Autorità di Gestione dei Programmi Operativi e alle Autorità Ambientali ed è finalizzata a illustrare le azioni della linea di intervento che mira a diffondere strumenti e metodologie per migliorare la governance multilivello e favorire la valorizzazione e la replicazione sul territorio delle buone pratiche contenute nella “Piattaforma delle Conoscenze”.

L’obiettivo in questa fase è avviare un dialogo con le Regioni per promuovere azioni congiunte che possano garantire, compatibilmente con le esigenze di ciascun territorio, la realizzazione di queste pratiche di “good governance” che, se messe a sistema, permetterebbero di raggiungere risultati tangibili in campo ambientale e contribuire all’efficace utilizzo dei fondi europei.

L’evento di lancio del 31 gennaio è rivolto ai soggetti beneficiari delle iniziative pianificate fino al 2023.

Consulta il programma

 

Notizie


Piattaforma delle Conoscenze: oltre cento buone pratiche per Regioni e Province Autonome

Al via le iniziative della linea LQS di “Mettiamoci in RIGA”, presentato il “Kit di replicabilità”

Capitalizzare sul territorio strumenti e soluzioni per l’Ambiente e il Clima contenute nella “Piattaforma delle Conoscenze”. Con questo obiettivo si è svolto a Roma giovedì 31 gennaio, presso l’Auditorium del Ministero dell’Ambiente, l'evento di lancio della linea d'intervento “LQS - Piattaforma delle Conoscenze – Capitalizzazione delle esperienze e disseminazione dei risultati per la replicabilità di buone pratiche per l’ambiente e il clima”, nell’ambito del progetto 'Mettiamoci in RIGA - Rafforzamento Integrato Governance Ambientale' (PON Governance 2014-2020). La finalità della linea di intervento avviata è valorizzare le esperienze sviluppate nell'ambito dei progetti finanziati con fondi diretti europei e contenute nella "Piattaforma delle Conoscenze". Si tratta della prima a partire tra le linee di Intervento del Progetto 'Mettiamoci in RIGA', finanziato dal PON Governance e capacità istituzionale 2014-2020, il cui obiettivo è migliorare la governance multilivello in campo ambientale.

La giornata ha visto la presentazione delle principali attività previste dalla Linea di Intervento, oltre che la testimonianza della Regione Calabria nella realizzazione della prima azione pilota di replicazione che si è concretizzata con la realizzazione del Centro per l'allevamento dell'ululone appenninico nelle riserve naturali del lago di Tarsia e della foce del Fiume Crati (provincia di Cosenza), grazie all'utilizzo del fondo FESR del POR Calabria 2014-2020, sulla base dell’esperienza di LIFE ARUPA del Parco della Murgia Materana.

Inoltre, è stato presentato il Kit di replicabilità delle buone pratiche per l’ambiente e il clima che esplicita i risultati dell’analisi di correlazione tra gli interventi ambientali, previsti dai POR FESR 2014-2020, e le buone pratiche della Piattaforma delle Conoscenze. 

Nel corso della giornata, per far emergere le potenzialità della linea d'intervento, sono state presentate due buone pratiche contenute nella Piattaforma delle Conoscenze per i settori suolo e acque. Il LIFE ECOREMED, ovvero un protocollo di bio-fito-risanamento dei suoli agricoli contaminati, presentato da Massimo Fagnano, docente dell’Università Federico II di Napoli. Rudy Rossetto della Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa ha approfondito invece FREEWAT, il software gratuito ed open source per la gestione delle acque sotterranee e per semplificare l'applicazione delle normative nazionali ed europee. La linea d'intervento LQS – “Piattaforma delle Conoscenze” prevede seminari regionali, visite di studio, incontri tematici e sessanta affiancamenti istituzionali alle amministrazioni: i suoi risultati potranno essere visibili nei prossimi anni solo attraverso la forte collaborazione tra livelli centrali e locali.

Presentazioni:

  • Giusy Lombardi (DG SVI). Il Progetto Mettiamoci in RIGA – Rafforzamento integrato della Governance Ambientale;
  • Stefania Betti (DG SVI/AT Sogesid). La Linea di intervento LQS – Piattaforma delle Conoscenze;
  • Giovanni Aramini, (Regione Calabria). Il Progetto “Ululone”;
  • Enrico De Capua e Vito Santarcangelo (Ente Parco della Murgia Materana). L’esempio di LIFE ARUPA (LIFE+ 2007-2013) replicata durante il PAC PON GAT 2007-2013;
  • Emilio Pucciariello e Eugenio Canovaro (DG SVI/AT Sogesid). I risultati delle analisi delle azioni di carattere ambientale dei POR 2014-2020 e l’individuazione delle buone pratiche da replicare;
  • Rudy Rossetto (Scuola Superiore Sant’Anna). Presentazione della buona pratica FREEWAT (Horizon 2020)
  • Massimo Fagnano (Università di Napoli Federico II). Presentazione della buona pratica ECOREMED (LIFE 2014-2020).

 

Galleria fotografica