Tu sei qui

Study visit in Italia dei funzionari della Bulgaria coinvolti nell'attuazione del programma LIFE

Proseguono le “visite studio” in Italia di paesi che attuano progetti LIFE di Capacity Building. Dal 26 al 27 luglio 2017 è stata la volta della Bulgaria, nell’ambito del progetto “LIFE CAPTA BG” (LIFE14 CAP/BG/000013): scegliendo l’Italia come punto di riferimento per una più efficace partecipazione al programma LIFE, 6 funzionari di alto livello del Ministero dell’Ambiente e delle Acque e dei corrispettivi Ispettorati Regionali di Ruse, Blagoevgrad e Burgascoinvolti a vario titolo nell’attuazione del programma LIFE – hanno avuto l’opportunità di confrontarsi con il LIFE NCP del nostro paese e con i referenti di 5 progetti italiani della programmazione 2017-2013, ciascuno relativo settori di azione prioritari diversi.

La prima giornata della study visit si è svolta a Roma, presso la sede del MATTM. Dopo un dibattito sulle diverse attività portate avanti dal LIFE NCP italiano a supporto dei proponenti e beneficiari di progetti LIFE, la delegazione bulgara ha potuto conoscere più da vicino gli obiettivi, le azioni, i risultati raggiunti, nonché i prodotti realizzati dai seguenti progetti:

  • PAN LIFE - Programma Azione Natura 2000 (LIFE13 NAT/IT/001075);
  • EcoLife - Stili di vita più rispettosi dell’ambiente per la riduzione delle emissioni di CO2 (LIFE12 INF/IT/000465);
  • SelPiBioLife - Selvicoltura innovativa per accrescere la biodiversità dei suoli in popolamenti artificiali di pino nero (LIFE13 BIO/IT/000282);
  • LIFE DERRIS - Riduzione dei rischi causati da eventi climatici estremi (LIFE14 CCA/IT/000650).

La seconda e ultima giornata dell’evento si è svolta invece a Latina ( presso gli uffici dell’Amministrazione provinciale e all’interno del Parco Nazionale del Circeo), per un approfondimento sull’unico progetto già concluso tra i 5 oggetto di analisi da parte dei funzionari bulgari e premiato come uno degli 8 “Best of the Best” LIFE Environment Projects 2014 a livello UE: si tratta di LIFE REWETLAND - Introduzione diffusa di zone umide artificiali per la depurazione delle acque reflue nell’Agro Pontino (LIFE08 ENV/IT/000406). In tale occasione, oltre a comprendere più nel dettaglio gli aspetti tecnici del progetto e i risultati delle più recenti attività intraprese dai beneficiari per assicurare la continuazione, la sostenibilità e la replicabilità delle azioni di LIFE REWETLAND, è stato possibile anche effettuare una visita in loco in uno dei siti in cui sono state implementate le attività progettuali (Azione 11 - Progetto pilota 1 “Ecosistema filtro in area parco”: Area 2 “Villa Fogliano”).

Agenda dell’evento

 

Presentazioni


Prima giornata (26.07.2017):

  • Le attività del LIFE NCP dell’Italia - Stefania Betti, LIFE NCP (MATTM/AT Sogesid S.p.A.)
  • PAN LIFE - Dimitar Uzunov (CHLORA s.a.s.) e Carmen Gangale (Università della Calabria)
  • EcoLife - Alessandra Tedeschi (Deep Blue S.r.l)
  • SelPiBioLife - Paolo Cantiani  (Centro di ricerca Foreste e Legno, CREA) e  Isabella De Meo (Centro di ricerca Agricoltura e Ambiente, CREA)
  • LIFE DERRIS - Marjorie Breyton (UnipolSai Assicurazioni S.p.A.)

Seconda giornata (27.07.2017):

  • LIFE REWETLAND - Nicoletta Valle (Provincia di Latina) e Stefano Magaudda (U-Space S.r.l.)

 

Galleria fotografica

1 2
   
3 4
Alcuni momenti della study visit in Italia dei funzionari della Bulgaria coinvolti nell’attuazione del programma LIFE
(Foto: Stefania Betti e Federico Benvenuti)