Tu sei qui

Quaderni Habitat n. 7 - Coste marine rocciose. La vita fra rocce e salsedine

 

Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare in collaborazione con il Museo Friulano di Storia Naturale

Per un paese come l'Italia, che protende verso il Mediterraneo una lunga penisola accompagnata da isole grandi e piccole, le coste alte rappresentano un habitat importante, che si diversifica in una molteplicità di aspetti locali. Il profilo accidentato e scosceso delle coste e l'attività incessante delle onde e degli altri agenti fisici consentono la vita solo a piante ed animali terrestri dotati di precisi adattamenti alle speciali condizioni di suolo e di clima.

Una sottile ma distinta fascia di transizione verso il mare, popolata da specie capaci di sopportare le continue variazioni ambientali a cui sono sottoposte, fa passaggio ad un mondo sottomarino dominato da una ricca vegetazione algale e popolato da una grande e variopinta diversità di specie animali.

Accidentate e dirupate, spesso a strapiombo sul mare, le coste alte trovano nella loro stessa scarsa accessibilità una parziale garanzia di protezione dal degrado ambientale; è auspicabile peraltro che una più diffusa conoscenza del loro valore naturalistico contribuisca a salvarle da una pressione antropica in continuo pericoloso aumento.

(Acrobat/PDF compresso, 7.165 MB)

Indice della Collana

Aree 
Natura
Direzioni 
Direzione generale per la protezione della natura e del mare (PNM)
Argomenti 
Tutela flora e fauna
Tipologia 
Pubblicazioni