Tu sei qui

Porti, presentate le nuove norme sui dragaggi. Velo: "Una riforma attesa da anni"

É stata presentata oggi a Roma, dalla Sottosegretaria all’Ambiente, Silvia Velo, la nuova normativa per le operazioni di dragaggio nei porti italiani.

“Un pacchetto di interventi, due regolamenti e una modifica normativa – come ha ricordato la Sottosegretaria Velo - che porteranno a superare le difficoltà tecniche e operative riscontrate in questi anni nella realizzazione delle opere di dragaggio.

La riforma, un insieme di provvedimenti che ha visto il suo compimento con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del 6 settembre dei due regolamenti, definisce, finalmente, un quadro regolamentare chiaro, certezza e semplificazione delle procedure; in sintesi una normativa che affronta in maniera organica la questione dei dragaggi nelle varie tipologie dei porti italiani.

Si tratta – ha continuato Velo - di un percorso di riforma atteso da anni che va nella direzione della semplificazione normativa senza trascurare il principio della massima precauzione ambientale e che favorisce l'utilizzo delle migliori tecnologie disponibili per l'esecuzione degli interventi, a dimostrazione che sviluppo e sostenibilità ambientale possono e, anzi, devono coesistere.

“Un lavoro di 18 mesi – ha concluso la Sottosegretaria – che si inserisce nella riforma complessiva del sistema portuale italiano portata avanti dal Governo e realizzato grazie alla collaborazione tra tutti gli Enti coinvolti: Ministero dell’Ambiente, Ministero dei Trasporti, Ministero della Salute, Regioni e comunità scientifica, Ispra, ISS e CNR.

Aree 
Acqua
Territorio