Tu sei qui

Consultazione on line SAD - Le modalità

 LA CONSULTAZIONE ON LINE SUI SAD: LE MODALITÀ

 

OGGETTO DELL’INTERVENTO
La consultazione ha ad oggetto le proposte normative sui sussidi ambientalmente dannosi (c.d. SAD) elaborate dalla Commissione interministeriale per lo studio e l’elaborazione di proposte per la transizione ecologica e per la riduzione dei sussidi ambientalmente dannosi (istituita con Decreto del Ministero dell’Ambiente n. 29 del 5 febbraio 2020).

COME SI PARTECIPA
La consultazione pubblica si svolge unicamente online. È possibile partecipare accedendo alla specifica sezione del sito istituzionale del Ministero dell’Ambiente. Alla pagina dedicata è inserita la documentazione relativa alle proposte di rimodulazione dei sussidi ambientali dannosi. Tale documentazione comprende:

a) la relazione introduttiva (in cui sono spiegati contesto e finalità dell’intervento);
b) sei schede afferenti a sei proposte normative con le rispettive illustrazioni.

Dopo aver preso visione del materiale cliccando sul relativo link, è possibile compilare l’apposito modulo allegato (in formato editabile) e inviarlo tramite e-mail all’indirizzo: commissionesussidi@minambiente.it, con il seguente oggetto: “Partecipazione consultazione SAD”.

Il modulo consta di tre parti:

1)   nella prima parte va indicata la proposta normativa su cui si vuole intervenire;
2)   nella seconda parte si possono fornire informazioni tecnico-operative o formulare osservazioni sempre in merito alla proposta normativa in oggetto;
3)   nella terza parte possono essere illustrate eventuali proposte alternative di intervento.

È possibile compilare più moduli, volendo intervenire su più proposte normative.

CHI PUÒ PARTECIPARE
La consultazione si rivolge a cittadini, associazioni, imprese, pubbliche amministrazioni e, più in generale, a tutti i soggetti interessati e coinvolti a vario titolo nella rimodulazione dei sussidi ambientalmente dannosi.

TEMPI
La raccolta dei contributi è aperta da venerdì 31 luglio a giovedì 27 agosto 2020.

COME VERRÀ DATO CONTO DEI RISULTATI
Al termine della consultazione pubblica, i contributi raccolti saranno sistematizzati ed esaminati dalla Commissione interministeriale sui SAD che deciderà quali proposte accogliere al fine di addivenire ad un intervento il più possibile condiviso, partecipato e idoneo al raggiungimento delle illustrate finalità (contenute nella Relazione introduttiva).

Le proposte accolte ed il testo finale degli interventi saranno pubblicati nella medesima sezione del sito istituzionale del Ministero dell’Ambiente.

INFORMAZIONI
La consultazione è curata dall’Ufficio di Gabinetto del Ministero.

Per segnalazioni e ulteriori informazioni sulla consultazione, è possibile inviare una e-mail a commissionesussidi@minambiente.it.